Porti

rijeka 10 giugno 2019

Investimenti per 350 milioni al container terminal AGCT

Approfondimento dei fondali, banchine, mezzi per la movimentazione, infrastrutture

10 giugno 2019 - rijeka - Le grandi portacontainer da 20.000 TEUs tra pochi anni potranno essere lavorate all’Adriatic Gate Container Terminal (AGCT) di Rijeka.
AGCT è partecipata al 51% da ICTSI (International Container Terminal Services, gruppo terminalistico filippino) e al 49% dalla croata Luka Rijeka. Il programma di investimenti prevede interventi in due fasi per il dragaggio dei fondali, l’acquisto di nuove gru e il potenziamento delle infrastrutture. Spesa totale 350 milioni di euro.

La prima fase (188,4 milioni di euro) prevede il dragaggio a -15 metri dei fondali antistanti a 130 metri di banchina, portando complessivamente a questa profondità 438 metri di banchina. Questo intervento si concluderà a metà 2020.La seconda fase (100 milioni di euro) porterà i fondali antistanti i 438 metri di banchina alla profondità di -16,5 metri e la costruzione di ulteriori 280 metri lineari di banchina. Potranno attraccare navi con una capacità fino a 20.000 TEUs, lunghezza fino a 400 metri e larghezza di 59 metri. Saranno acquistati anche gru in grado di lavorare su 24 file di contenitori e altri mezzi di piazzale. E’ prevista la possibilità di attivare una terza fase del progetto per estendere la linea di banchina fino a1.250 metri lineari.
Il terminal avrà una capacità iniziale di 600.000 TEUs annui che arriverà a 800mila dopo la seconda fase.
Potranno essere movimentati su ferro 360.000 TEUs annui grazie al potenziamento del terminal ferroviario entro la fine del 2019 (61 milioni di euro per la realizzazione di infrastrutture ferroviarie e stradali).


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Porti

ravenna / Porto Reno pronto al rilancio

La darsena turistica di Casal Borsetti completa di servizi nautici e commerciali

ravenna / "Toninelli non si accorge che il Paese perde competitività"

I sindacati proclamano per mercoledì 24 lo sciopero nei porti

ravenna / Tre navi sequestrate in pochi giorni

Dispositivi antincendio malridotti, lavoro a bordo sotto gli standard previsti

premio logistico

Interviste ed Eventi

interviste / Poggiali: “Pesanti disservizi negli uffici periferici dello Stato”

interviste / Belletti: "Va risolta la carenza di organico della sanità marittima"

interviste / D'Agostino (Assoporti): "Nelle AdSP coinvolgere gli enti locali"

interviste / Fagnani (Ass.LL.PP.): "Ecco la via ferrata"

interviste / Rubboli (PRProgress): "Un solo varco crea problemi di sicurezza"

NadepCompagnia Portuale RavennaCSRFioreColumbia TranspostCassa di Risparmio di RavennaSersAgmarcz lokoBperSecomarSfacsT&CRomagna AcqueviamarMacportErmareSpedizionieri internazionali RavennaServizi tecnico-nauticiCasadei GhinassiSimapBanca Popolare di RavennaCiclatIntercontinentalCNA RavennaExportcoopCorship spaAngopiTCR Martini VittorioConfartigianato RavennaambienteConsar RavennaLe Navi - SeawaysTramacoCNA Imprese