Energia, Offshore

ravenna 04 agosto 2019

Salvini ai 5 Stelle: "Sull'oil&gas sbagliate"

Il vice premier: "Ogni Paese che trova petrolio è felice. Solo da noi è un problema"

04 agosto 2019 - ravenna - "Qualsiasi altro Paese del mondo se trova il petrolio fa festa. Qui no, qui sembra un problema". Con poche, ma sentite parole, il vice premier Matteo Salvini ha preso posizione ieri sera sul caso-trivelle, cioè il blocco di ogni attività di ricerca e estrazione di oil&gas, imposto da un emendamento del cinquestelle e sottosegretario Crippa.

Salvini ieri sera ha parlato in piazza dei Salinari, a Cervia, alla Festa della Lega. E al M5S ha detto chiaramente che, oltre alla Tav, si deve fare i conti anche con la contrarietà leghista al blocco dell'oil&gas. Gli imprenditori ravennati del settore sono così tornati a sperare. In marzo, a Ravenna, è stato messo a punto una bozza di emendamento al blocco, grazie alla collaborazione tra Gianluca Pini, Samantha Gardin e il mondo imprenditoriale, fatto proprio dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti.

"Credo che Salvini abbia fatto un passo avanti importante" commenta il presidente del Roca (l’associazione delle imprese offshore) Franco Nanni: "Non c’è logica nell’importare energia quando ne abbiamo a volontà sotto i nostri piedi. Tra l’altro noi proproniamo di investire royalties e canoni legati al gas in progetti di ricerca sulle energie alternative da portare avanti a Ravenna, vero polo energetico nazionale".

«Il lavoro fatto qui con gli imprenditori – commenta Pini – è stato fondamentale. Giorgetti ha fatto la sua parte e ora Salvini ha colto l’occasione per portare il tema della ripresa delle attività oil&gas fuori dagli aspetti tecnici, facendone un caso politico".


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Energia, Offshore

ravenna / Gas, chiesto al prefetto di istituire il tavolo di crisi

Il ministro Patuanelli latita, si cerca di bypassarlo. Manifestazione sotto i suoi ...

ravenna / Estrazione gas, approvato il blocco fino a metà 2021

Ieri la commissione ha deciso lo slittamento ad agosto 2021 della moratoria e a febbraio ...

ravenna / La Audacia lascia il terminal crociere per Israele

La nave è specializzata nei grandi lavori offshore come la posa di pipeline

REM 2020

Interviste ed Eventi

interviste / Ottolenghi (Confindustria): “L'aumento dell'Ires del 3,5% avvilisce le categorie interessate”

interviste / Nicolini (Confetra): "Agorà 2019 con il ministro De Micheli"

interviste / Maioli (Dinazzano Po): “Ferrobonus, il contributo che rilancia il treno”

interviste / Masucci: “Con il Fondo F2i pronti a rafforzare il sistema delle infrastrutture portuali”

interviste / Mazzotti (LegaCoop): “Gara d'appalto Progetto Hub, le nostre Coop pronte a partecipare”

Consar RavennaIntercontinentalviamarExportcoopConfartigianato RavennaSpedizionieri internazionali RavennaAgmarambienteCorship spaMartini VittorioColumbia TranspostServizi tecnico-nauticiNadepTramacoLe Navi - SeawaysErmareCassa di Risparmio di RavennaFiorecz lokoSimapCNA RavennaMacportCSRSersCiclatCNA ImpreseCasadei GhinassiSfacsAngopiT&CSecomarCompagnia Portuale RavennaBanca Popolare di RavennaBperTCR Romagna Acque