Porti

venezia 08 agosto 2019

Anche Venezia con i fondali insabbiati

Lo scalo lagunare si appella al nuovo protocollo fanghi

08 agosto 2019 - venezia - Anche il porto di Venezia si appella al nuovo protocollo fanghi per far fronte all'insabbiamento dei canali. Preoccupa la situazione del canale Malamocco-Marghera a cui non a caso il piano triennale di lavori pubblici del Porto destina circa 23 milioni di euro di investimenti nei prossimi tre anni.

L’impossibilità di mantenere i fondali alle quote necessarie dovuta anche alla mancanza di siti idonei al conferimento dei sedimenti derivanti dagli escavi manutentivi ordinari e straordinari, ha portato a limitazioni del pescaggio, con l'impossibilità di grandi navi di scalare i porti di Venezia e Chioggia.

La revisione del Protocollo fanghi può consentire di individuare nuovi siti di conferimento, dove poter stoccare i fanghi, anche tossici, prelevati dai canali portuali. Si stima un fabbisogno immediato di circa 3,5 milioni di metri cubi per le attività di scavo programmate tra le quali la messa in sicurezza e il mantenimento del Canale Malamocco-Marghera (circa 1,6 milioni di metri cubi) e del Porto di Chioggia (400 mila metri cubi). E un ulteriore fabbisogno di circa 1,5 milioni di metri cubi, legato agli sviluppi progettuali del nuovo terminal di Montesyndial (circa un milione di metri cubi) e del nuovo terminal crociere (500 mila metri cubi).


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Porti

ravenna / Si intensificano i controlli sul lavoro al porto 24/09/2020

Vertice in prefettura, nel mirino gli infortuni sul lavoro ma anche la regolarità ...

ravenna / Sapir: “La smettano con il dumping tariffario” 23/09/2020

Il presidente Sabadini ai competitor ravennati: “Deve intervenire l’autorità di regolazione ...

ravenna / A Sapir e RYC i trofei di Navigare per Ravenna 20/09/2020

La manifestazione è arrivata in Darsena grazie alla collaborazione di Comune, Guardia ...

Interviste ed Eventi

interviste / Fabbri (ITL): “Subito al lavoro sulla ZLS” 21/05/2020

interviste / Licciardi (ANACER): 'Import cereali in tensione per la situazione internazionale e la logistica" 16/03/2020

interviste / Maioli (Dinazzano PO): “Accelerare sul ferrobonus” 15/03/2020

interviste / Rosetti (CONSAR): “Situazione incerta e preoccupante. Contro il Coronavirus serve una regia unica” 14/03/2020

interviste / Corsini (Regione E.R.): “Buone notizie per i 2 scali merci e riprendiamo l’idea della E55" 13/03/2020

IntercontinentalTramacoCSRMartini VittorioAgmarCasadei GhinassiCompagnia Portuale RavennaGRIMALDISersExportcoopSimapConfartigianato RavennaSfacsCassa di Risparmio di RavennaMacportCNA RavennaLe Navi - SeawaysColumbia TranspostErmareSecomarBperviamarSpedizionieri internazionali RavennaCorship spaNadepT&CServizi tecnico-nauticiambienteRomagna AcqueFioreConsar RavennaCiclatTCR Angopicz lokoCNA ImpreseAcmar