Armatori, Cantieri

ravenna 07 novembre 2019

Rosetti Marino costruirà nave per bunkeraggio Gnl

Partner del gruppo cantieristico la società di rimorchio Panfido

07 novembre 2019 - ravenna - Il gruppo Panfido - che ha anche in concessione il servizio di rimorchio a Venezia e Chioggia - ha scelto il cantiere ravennate Rosetti Marino di Marina di Ravenna per la realizzazione di un mezzo composto da due unità - una Power Unit da quasi 7.000 CV ed una Cargo Unit - per il rifornimento di gas naturale liquefatto alle Navi -provvisoriamente
Panfido e Rosetti Marino costituiranno un innovativo sistema combinato per bunkeraggio, denominato Sbbt (Semi-Ballastable Barge Transporter).
La costruzione dell'Sbbt è parte di un gruppo di progetti chiamato Poseidon MED Il, co-finanziato dall'Unione Europea, che ha come oggetto l'innovazione nell'ambito della distribuzione e la produzione del Gnl. Il design di questo prototipo innovativo verrà realizzato da una Società di progettazione ingegneristica iberica chiamata Sener, che ha alle spalle anni di esperienza con progetti legati al Gnl. Il costo complessivo si aggirerebbe sui 36 milioni di euro, di cui 11,2 finanziati, appunto, dalla Ue.


Il Sistema Sbbt si compone di una Power Unita propulsione Voith-Shneider con una forza di tiro di 65 tonnellate con un motore Niigata dual-fuel (GNL -Gas naturale Liquefatto ed MDO -Marine Diesel Oil). La Power Unit avrà una lunghezza fuori tutta di 37 metri, e verrà accoppiata ad una Cargo Unit per bunkeraggi delle dimensioni principali di circa 86,40 x 26,70 metri, con una capacità di carico di 4.000 metri cubi di GNL (mantenuto allo stato liquido) e 1.000
metri cubi di gasolio.

La costruzione del mezzo navale oltre a sancire il rinnovo di una collaborazione tra la Panfido e Rosetti -cominciata all'incirca 25 anni fa -è anche una costruzione all'insegna dell'italianità, visto che oltre ad essere stato dato l'incarico ad un cantiere italiano si è anche voluto selezionare il Rina (Registro Italiano Navale) come organo di sorveglianza e garante di qualità per questo progetto.
L'Sbbt opererà principalmente nella zona del Nord-Adriatico però sarà la prima imbarcazione di questa tipologia ad essere impiegata in tutto il Mediterraneo; sarà inoltre la prima costruzione navale di questa tipologia ad essere realizzata da un Cantiere Navale Italiano, con significative ricadute tecnologiche, occupazionali e produttive in questo settore economico ancora importante per l'Italia.


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Armatori, Cantieri

ancona / Dal MIT 40 milioni per il potenziamento dello stabilimento Fincantieri 18/09/2020

L’AdSP ha proposto all’ammissione al finanziamento un dettagliato programma infr ...

genova / Al via dall'1 al 6 ottobre il Salone Nautico 17/09/2020

La 60° edizione simbolo dell’Italia che non si ferma. Il protocollo di sicurezza ...

ravenna / Dopo anni Rosetti vara una nuova piattaforma per il Mare del Nord 11/09/2020

Salperà domattina e sarà destinata a produrre gas

Interviste ed Eventi

interviste / Fabbri (ITL): “Subito al lavoro sulla ZLS” 21/05/2020

interviste / Licciardi (ANACER): 'Import cereali in tensione per la situazione internazionale e la logistica" 16/03/2020

interviste / Maioli (Dinazzano PO): “Accelerare sul ferrobonus” 15/03/2020

interviste / Rosetti (CONSAR): “Situazione incerta e preoccupante. Contro il Coronavirus serve una regia unica” 14/03/2020

interviste / Corsini (Regione E.R.): “Buone notizie per i 2 scali merci e riprendiamo l’idea della E55" 13/03/2020

CSRMacportFioreTramacoCNA ImpreseCorship spaTCR Confartigianato RavennaServizi tecnico-nauticiConsar RavennaMartini Vittoriocz lokoRomagna AcqueCasadei GhinassiCompagnia Portuale RavennaAgmarCassa di Risparmio di RavennaSersT&CLe Navi - SeawaysIntercontinentalBperSimapColumbia TranspostSecomarAcmarAngopiExportcoopSfacsviamarCiclatNadepErmareCNA RavennaGRIMALDISpedizionieri internazionali Ravennaambiente