Energia, Offshore

ravenna 26 marzo 2020

Offshore, impianto di Righini in viaggio per Israele

Andrà in Mediterraneo a operare su un giacimento di gas e olio

26 marzo 2020 - ravenna - Pur nelle difficoltà del momento dovute alla crisi del settore Oil&Gas nazionale e della lotta alla diffusione del coronavirus, la F.lli Righini, una delle aziende ravennati del settore offshore più affermate sul mercato internazionale, ha completato la costruzione e l’imbarco per Israele di un impianto destinato alle attività offshore israeliane commissionato da Technip UK.
L’impianto costruito a Ravenna, pesa 300 tonnellate ed è un blocco unico, realizzato ‘chiavi in mano’. Sarà montato sul fianco di una nave (FPSO) che, una volta posizionata sopra il giacimento dove vengono estratti gas e olio, li stocca e li invia a terra. L’impianto della Righini ha il compito di sollevare la condotta che dal giacimento consente di portare il gas sulla nave per l’attività produttiva di energia.
La commessa ha richiesto alla Righini 25 mila ore di lavoro per la sola attività di progettazione delle parti meccaniche, elettriche e di controllo e gestione, a conferma della complessità del lavoro. La partenza per il Mediterraneo è avvenuta ieri, martedì, dal terminal Sapir San Vitale, a bordo della nave Franke.
“Questo impianto – commenta Renzo Righini – è una ulteriore testimonianza del livello tecnologico e professionale raggiunto dal settore Oil&gas ravennate. Queste professionalità sono a disposizione del Paese qualora decidesse di tornare a sfruttare il gas nazionale come energia per la transizione”.


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Energia, Offshore

ravenna / Le aziende ravennati del gas prevedono perdita fatturato fino a 650 milioni 22/05/2020

Sondaggio Roca presso gli associati: Covid, prezzo petrolio e scelte politiche pesano ...

bologna / "Offshore e nautica possono ripartire" 18/04/2020

La richiesta della Regione inviata al Governo. Alcune attività al via il 27 apri ...

puerto dos bocas / Assalto al Remas della Micoperi, ostaggi e saccheggio IL VIDEO 16/04/2020

Nel novembre scorso i pirati ferirono il ravennate Andrea Di Palma

BLUE ECONOMY

Interviste ed Eventi

interviste / Fabbri (ITL): “Subito al lavoro sulla ZLS” 21/05/2020

interviste / Licciardi (ANACER): 'Import cereali in tensione per la situazione internazionale e la logistica" 16/03/2020

interviste / Maioli (Dinazzano PO): “Accelerare sul ferrobonus” 15/03/2020

interviste / Rosetti (CONSAR): “Situazione incerta e preoccupante. Contro il Coronavirus serve una regia unica” 14/03/2020

interviste / Corsini (Regione E.R.): “Buone notizie per i 2 scali merci e riprendiamo l’idea della E55" 13/03/2020

CSRCompagnia Portuale RavennaCNA ImpreseConsar RavennaSersCassa di Risparmio di RavennaColumbia Transpostcz lokoConfartigianato RavennaExportcoopFioreAgmarCiclatMacportSpedizionieri internazionali RavennaviamarSfacsAngopiCNA RavennaRomagna AcqueBperErmareIntercontinentalMartini VittorioCasadei GhinassiBanca Popolare di RavennaServizi tecnico-nauticiSecomarambienteCorship spaLe Navi - SeawaysOLYMPIA DI NAVIGAZIONET&CTramacoTCR NadepSimap