Trasporti, Logistica

dinazzano di casalgrande 01 giugno 2020

Dinazzano Po, forte impegno per la sicurezza sul lavoro

Il presidente Maioli: "Mai abbassare l'attenzione nel nostro settore"

01 giugno 2020 - dinazzano di casalgrande - Sicurezza sul lavoro in primo piano  per Dinazzano Po. Tale obiettivo, dichiarato con la sottoscrizione della Dichiarazione per una Cultura della Sicurezza Ferroviaria in Europa, costituisce anche un preciso adempimento legislativo richiesto dalla nuova normativa ferroviaria.
Dinazzano Po ha studiato diverse attività finalizzate alla sensibilizzazione aziendale sui temi della Cultura della sicurezza Ferroviaria, che sono state raccolte nella campagna di sensibilizzazione “Dobbiamo Prevenire”.

La campagna 2020 prevede iniziative divulgative di promozione della cultura della sicurezza (realizzazione di un Vademecum contro i tipici errori da fattore umano, un Gazzettino sul tema della sicurezza, Parole Crociate a tema, canali di segnalazione anonima e punti di ascolto dedicati) e questionari di valutazione del livello di Cultura della sicurezza ferroviaria.

Lo scopo di tali iniziative è molteplice: incrementare la diffusione della cultura della sicurezza, incoraggiare l’attuazione di comportamenti corretti ed aumentare la comunicazione e cooperazione tra i diversi livelli aziendali, nella condivisione della visione della sicurezza nel contesto lavorativo. Dal monitoraggio di queste prime iniziative, verranno definite le successive azioni da intraprendere per innalzare il livello di cultura della sicurezza, essenziale per il mantenimento di elevati standard di sicurezza per l’esercizio ferroviario dell’impresa.

“In un momento dove il tema sicurezza si declina ovunque come la sicurezza e la prevenzione da danni derivanti dalla pandemia Covid-19, con l’inizio di questa campagna interna, coincidente con la piena ripresa operativa della società, si vuole rimarcare che oltre alle iniziative e ai protocolli sanitari, concordati in questo difficile momento con tutte le OO.SS è fondamentale e strategica nelle politiche aziendali la massima attenzione anche agli aspetti legati alla cultura della sicurezza sul lavoro” ha dichiarato il Presidente di Dinazzano Po, Gino Maioli (nella foto), che ha aggiunto: “In particolare in un settore operativo come quello della logistica, del trasporto e manovra ferroviaria è necessario non abbassare mai l’attenzione. Per fare questo occorre comprendere, e questo è il primo obbiettivo di “Dobbiamo Prevenire”, qual è la valutazione della cultura della sicurezza che l’insieme dei dipendenti hanno e su questo costruire le iniziative e l’agire per consolidare un processo di miglioramento e attenzione continua”.


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Trasporti, Logistica

ravenna / Demolito il ponte di Teodorico 29/06/2020

Completata la prima fase dei lavori curati da RFI

ravenna / FERROVIE 1 / Iniziata la demolizione del ponte Teodorico 13/06/2020

Sopralluogo al cantiere del presidente Bonaccini con de Pascale e Corsini. Dal pomeriggio ...

ravenna / FERROVIE 2 / De Pascale: "Ponte Teodorico, finalmente partono gli investimenti" 13/06/2020

Iniziato lo smantellamento della passerella pedonale, oggi quello delle arcate. I ...

Interviste ed Eventi

interviste / Fabbri (ITL): “Subito al lavoro sulla ZLS” 21/05/2020

interviste / Licciardi (ANACER): 'Import cereali in tensione per la situazione internazionale e la logistica" 16/03/2020

interviste / Maioli (Dinazzano PO): “Accelerare sul ferrobonus” 15/03/2020

interviste / Rosetti (CONSAR): “Situazione incerta e preoccupante. Contro il Coronavirus serve una regia unica” 14/03/2020

interviste / Corsini (Regione E.R.): “Buone notizie per i 2 scali merci e riprendiamo l’idea della E55" 13/03/2020

AcmarSerscz lokoCassa di Risparmio di RavennaLe Navi - SeawaysSimapAngopiT&CNadepSfacsCNA RavennaIntercontinentalRomagna AcqueTramacoExportcoopCiclatSpedizionieri internazionali RavennaBperMacportCNA ImpreseAgmarSecomarCorship spaGrimaldiColumbia TranspostCasadei GhinassiCSRConfartigianato RavennaServizi tecnico-nauticiFioreviamarConsar RavennaMartini VittorioCompagnia Portuale RavennaErmareTCR ambiente