La scuola è ripartita in presenzaENI Cafè

Energia

ravenna 30 luglio 2021

Tozzi Green acquisisce due parchi eolici in Sicilia

Avvio della produzione di 17,6 MW a partire dalla fine del primo semestre 2022

30 luglio 2021 - ravenna - Il Gruppo Tozzi Green, uno dei principali gruppi italiani nel settore delle energie rinnovabili e fra i principali player mondiali nell’elettrificazione rurale, ha sottoscritto con Asja Ambiente S.p.A., società leader da oltre 25 anni nel campo delle rinnovabili e dell’economia circolare, un accordo per la costruzione e l’acquisizione del 100% di due parchi eolici onshore in Sicilia.
Il primo impianto eolico, localizzato a Buseto Palizzolo (Trapani), avrà una potenza a regime pari a 8,8 MW; il secondo impianto, situato a Polizzi Generosa, Castellana Sicula e Sclafani Bagni (Palermo), avrà una potenza a regime pari a 8,8 MW.

I due parchi eolici, il cui avvio è previsto entro la fine del primo semestre 2022, forniranno energia elettrica rinnovabile ad oltre 12.500 famiglie, permetteranno un risparmio di C02 complessivo di oltre 600.000 tonnellate nei 20 anni di esercizio previsti e daranno un contributo positivo in termini di indotto lavorativo nelle aree di interesse.
La costruzione dei due impianti seguirà rigidi protocolli di prevenzione e sicurezza, in considerazione della pandemia ancora in corso e in linea con le disposizioni sanitarie delle autorità locali, con l’obiettivo di assicurare la necessaria protezione di tutti i lavoratori coinvolti.

L’operazione, che porterà un incremento della potenza installata del Gruppo Tozzi Green nel mondo a 136 MW e oltre 216.000 kit fotovoltaici, rientra nella più ampia strategia del Gruppo di sviluppare significativamente nei prossimi anni la potenza installata del Gruppo in Italia, Africa e Sud America ed in particolare nel settore eolico (onshore e offshore), fotovoltaico e idroelettrico.
Il Gruppo Asja, con la sua esperienza nel settore e le competenze maturate in oltre un quarto di secolo di attività – oggi conta circa 175 MW di potenza installata, di cui oltre 86 MW eolici - si conferma l’interlocutore ideale e il punto di riferimento per questo tipo di operazioni.

Andrea Tozzi, Amministratore Delegato di Tozzi Green, ha dichiarato: “Questa operazione rappresenta un passo importante verso la crescita della nostra potenza installata in Italia, ad oggi pari a 89 MW prevalentemente nel settore eolico e nel fotovoltaico.
Nel nostro Paese abbiamo un piano di investimenti di medio periodo molto ambizioso che ci porterà ad incrementare significativamente la nostra potenza installata. L’obiettivo è quello di concretizzare sia i progetti che, grazie alla nostra esperienza pluridecennale, abbiamo sviluppato internamente, sia attraverso eventuali acquisizioni di progetti iniziati da terzi.

Sono fiducioso che otterremo presto le autorizzazioni per costruire impianti in Italia per oltre 200 MW per i quali attendiamo il via libera da anni anche se, ad oggi, constato che in Italia la burocrazia resta il vero collo di bottiglia per i piani di investimento e per il rinnovamento del parco installato nazionale. Spero veramente che il Ministero della Transizione Ecologica riesca concretamente ad accelerare esponenzialmente le approvazioni di nuovi impianti a energia rinnovabile, tenuto conto che secondo i piani del Ministero dello Sviluppo Economico dovremmo raddoppiare il fabbisogno energetico con impianti rinnovabili entro il 2030 e che la nuova potenza installata nel 2019 è cresciuta di soli 50 MW (+4%) rispetto al 2018, e che la potenza complessiva è ferma a poco più di 50 GW dal 2012”.

Agostino Re Rebaudengo, Presidente di Asja Ambiente, ha commentato: “L’accordo con Tozzi Green per i due parchi eolici che abbiamo progettato conferma la serietà e l’affidabilità di Asja come partner per lo sviluppo di progetti di energia rinnovabile, necessari al raggiungimento dei target del pacchetto europeo Fit for 55”.


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Energia

ravenna / Hub energetico Agnes, ripresentata la domanda di concessione

Il primo progetto confliggeva con le rotte delle navi dirette in porto

Hub energetico Agnes, ripresentata la domanda di concessione

Il primo progetto confliggeva con le rotte delle navi dirette in porto

ravenna / Franco Nanni confermato alla guida del Roca

L’attività concentrata al fine di sbloccare le attività nell’offshore italiano

Franco Nanni confermato alla guida del Roca

L’attività concentrata al fine di sbloccare le attività nell’offshore italiano

ravenna / La Ravenna Knutsen pronta a rifornire di Gnl il deposito sul porto

L'impianto è di proprietà di Depositi Italiani Gnl, DIG (51% Pir, 30% Edison, 19% ...

La Ravenna Knutsen pronta a rifornire di Gnl il deposito sul porto

L'impianto è di proprietà di Depositi Italiani Gnl, DIG (51% Pir, 30% Edison, 19% ...

Interviste ed Eventi

interviste / Fabbri (ITL): “Subito al lavoro sulla ZLS”

Fabbri (ITL): “Subito al lavoro sulla ZLS”

interviste / Licciardi (ANACER): 'Import cereali in tensione per la situazione internazionale e la logistica"

Licciardi (ANACER): 'Import cereali in tensione per la situazione internazionale e la logistica"

interviste / Maioli (Dinazzano PO): “Accelerare sul ferrobonus”

Maioli (Dinazzano PO): “Accelerare sul ferrobonus”

interviste / Rosetti (CONSAR): “Situazione incerta e preoccupante. Contro il Coronavirus serve una regia unica”

Rosetti (CONSAR): “Situazione incerta e preoccupante. Contro il Coronavirus serve una regia unica”

interviste / Corsini (Regione E.R.): “Buone notizie per i 2 scali merci e riprendiamo l’idea della E55"

Corsini (Regione E.R.): “Buone notizie per i 2 scali merci e riprendiamo l’idea della E55"

Le Navi - SeawaysCasadei GhinassiGrimaldiColumbia TranspostRomagna AcqueCorship spaSimapSfacsAgmarItalmetTramacoSersExportcoopviamarCompagnia Portuale RavennaT&CVianelloSagemIntercontinentalConfcommercio RavennaMartini VittorioOlympiaFedepilotiCSRCNA RavennaFioreTCR CNA ImpreseServizi tecnico-nauticiCiclatAngopiConsar RavennaAcmarMacportcz lokoBperSpedizionieri internazionali RavennaCassa di Risparmio di RavennaSecomarConfartigianato RavennaArco LavoriNadep