ENI Cafè

Porti

ravenna 12 agosto 2022

L'ambasciatore ucraino Melnyk ad accogliere la Rojen

Attesa al porto di Ravenna al terminal Docks Cereali. Incontro in municipio con il sindaco de Pascale. Potrebbe sbloccarsi anche l'export di argilla

12 agosto 2022 - ravenna - Giornata da incorniciare oggi per il porto di Ravenna per l’arrivo della Rojen, nave cargo con 15mila tonnellate di semi di mais proveniente dall’Ucraina. Si tratta del primo convoglio commerciale che raggiunge l’Italia dopo lo sblocco diplomatico dei giorni scorsi. La nave, che, batte bandiera maltese, è partita dal porto ucraino di Chornomorsk, vicino a Odessa, e ha fatto tappa a Istanbul in Turchia per i controlli previsti dall’accordo delle Nazioni Uniti.

Ad accoglierla l’ambasciatore ucraino in Italia Yaroslav Melnyk che, intorno alle 14.30, si è recato con una delegazione in Municipio per incontrare il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, l'assessore al Porto Annagiulia Randi e il vicesindaco Eugenio Fusignani. «Per Ravenna veder arrivare in porto una nave ucraina carica di cereali è sempre stata la normalità – ricorda il primo cittadino –. Purtroppo, a causa della guerra, le rotte sono state a lungo bloccate. Ma da oggi le cose cambiano per la gioia anche di Coldiretti, molto preoccupata della situazione che si è venuta a creare ultimamente. Quindi, è una giornata molto importante sia dal punto di vista economico che dei valori».

L’incontro è stata anche l’occasione di ripercorrere i legami culturali tra Ravenna e l’Ucraina, attraverso il concerto delle Vie dell’Amicizia del Ravenna Festival a Kiev, il riconoscimento della cittadinanza onoraria a Silvestrov e la proposta di gemellaggio culturale con una cittadina ucraina.

«A Ravenna – conclude de Pascale – è ben viva la memoria di quando il nostro Paese è stato aggredito. Ciò che voi patite oggi, noi lo abbiamo patito in passato». L’ambasciatore Melnyk ha tenuto subito a ringraziare per l’accoglienza e la solidarietà manifestata nei confronti degli ucraini in questi mesi. 

 

 

 

«La guerra continua – afferma – e i cittadini stanno vivendo momenti molto difficili. I legami con Ravenna ormai sono storici sia a livello culturale che commerciale. L’arrivo oggi della nave Rojen vuol essere un segnale importante non solo per il mercato locale ma anche per garantire la sicurezza alimentare mondiale. Invitiamo tutti gli imprenditori italiani ad approfondire i rapporti economici con il nostro Paese, da parte nostra faremo di tutto per consegnare i prodotti nei tempi previsti». 

Dopo il via libero dei cereali, ci si potrà aspettare presto anche quello per altri prodotti, quali l’argilla, molto apprezzata per esempio nel distretto ceramico di Sassuolo che al momento è in difficoltà nel reperimento di materia prima.

Nei prossimi giorni, in un altro porto italiano, è atteso l’arrivo di una nave con 6 mila tonnellate di olio di girasole, mentre sempre a Ravenna per Ferragosto – al più tardi il 16 agosto – arriverà una seconda nave con 11 mila tonnellate di soia. 

La nave è entrata in tarda serata al terminal Docks Cereali.

r.b.


© copyright Porto Ravenna News

Articoli Correlati

ravenna / La Rojen è entrata nel Candiano 6 minuti dopo la mezzanotte di oggi, sabato 13 agosto. Alle 00:58 ha attraccato alla Docks Cereali. FOTO

La Rojen è entrata nel Candiano 6 minuti dopo la mezzanotte di oggi, sabato 13 agosto. Alle 00:58 ha attraccato alla Docks Cereali. FOTO

Si tratta del primo convoglio commerciale che raggiunge l’Italia dopo lo sblocco ...

CONDIVIDI

Altro da:
Porti

roma / Becce (Assiterminal): "Da aumento costi energetici e e indicizzazione dei canoni concessori demaniali tempesta perfetta"

Richiesto l'intervento del Governo per formulare un piano di lavoro comune

Becce (Assiterminal): "Da aumento costi energetici e e indicizzazione dei canoni concessori demaniali tempesta perfetta"

Richiesto l'intervento del Governo per formulare un piano di lavoro comune

ravenna / Ravenna ai vertici dei porti sostenibili

Report delle audizioni tenutesi presso la Struttura Tecnica di Missione

Ravenna ai vertici dei porti sostenibili

Report delle audizioni tenutesi presso la Struttura Tecnica di Missione

ravenna / A Renzo Righini il Timone d'oro assegnato dal Propeller

Il riconoscimento agli imprenditori che portano lustro al porto e al distretto e ...

A Renzo Righini il Timone d'oro assegnato dal Propeller

Il riconoscimento agli imprenditori che portano lustro al porto e al distretto e ...

Interviste ed Eventi

interviste / Il comandante Sciarrone lascia Ravenna. Arriva Francesco Cimmino comandante a Savona

Il comandante Sciarrone lascia Ravenna. Arriva Francesco Cimmino comandante a Savona

interviste / Belletti: «Il futuro degli spedizionieri? A breve capiremo se serviranno aggregazioni, spinta digitale o altro»

Belletti: «Il futuro degli spedizionieri? A breve capiremo se serviranno aggregazioni, spinta digitale o altro»

interviste / Bissi: “Lampade Led nelle torri faro per risparmiare energia. Il 2021 vede Grimaldi in aumento del 14,20%

Bissi: “Lampade Led nelle torri faro per risparmiare energia. Il 2021 vede Grimaldi in aumento del 14,20%

interviste / Rosetti: “Prendiamo spunto dalla crisi energetica per riformare l'autotrasporto in tre punti”

Rosetti: “Prendiamo spunto dalla crisi energetica per riformare l'autotrasporto in tre punti”

interviste / Grimaldi: «Nave imponente e a zero emissioni in porto grazie a batterie al litio e pannelli solari»

Grimaldi: «Nave imponente e a zero emissioni in porto grazie a batterie al litio e pannelli solari»

TramacoIntercontinentalCompagnia Portuale RavennaAgmarTCR Le Navi - SeawaysConsar RavennaArco LavoriAcmarConfartigianato RavennaColumbia TranspostSagemCasadei GhinassiCSRBperT&CSecomarOlympiaCassa di Risparmio di RavennaCNA particz lokoSfacsNadepFioreSersSpedizionieri internazionali RavennaMacportAngopiItalmetSimapServizi tecnico-nauticiVianelloFedepilotiExportcoopCiclatGrimaldiCorship spadragaggiMartini VittorioviamarRomagna AcqueConfcommercio Ravenna