Energia, Offshore

ravenna 15 ottobre 2019

Confermati i vertici di Omc e Rem

A Renewable Energy Mediterranean Conference and Exhibition ha aderito Eni

15 ottobre 2019 - ravenna - L’assemblea dei soci di OMC (Offshore Mediterranean Conference) riunitasi a Ravenna nei giorni scorsi per l’approvazione del bilancio, “ha espresso grande soddisfazione per i risultati di OMC 2019, superiori ad ogni possibile aspettativa considerata la crisi dell’economia internazionale” come commenta l’amministratore unico Renzo Righini.

Nel corso della riunione sono state anche gettate le basi per la prossima edizione di OMC 2021, in programma a Ravenna dal 24 al 26 marzo 2021, ed è stata presentata la 5° edizione di REM 2020 (Renewable Energy Mediterranean Conference and Exhibition) prevista l’11 e 12 marzo 2020.

REM nasce nel 2012 per occuparsi di energie rinnovabili, coinvolgendo in primo luogo proprio le società dell’oil& gas per la capacità tecnologica acquisita nell’operare nel settore energetico.
Il prossimo anno si terrà al Pala De André, visto che si tratterà di una edizione particolarmente ricca di interesse.

“E’ evidente che il mix tra gas e rinnovabili è il migliore per la transizione verso la decarbonizzazione” afferma Innocenzo Titone presidente di Rem 2020”.
“Stanno emergendo nuovi modelli – aggiunge Titone - ad esempio l’applicazione del concetto delle rinnovabili ad ambiti quali mari e oceani (energia prodotta dal movimento ondoso e dalle maree, oltre che dall’eolico offshore), il miglioramento della capacità di stoccaggio per ovviare alla natura discontinua delle rinnovabili, la rivisitazione del concetto dell’economia ad idrogeno, l’introduzione del paradigma dell’energia circolare alla gestione dei rifiuti, l’esplorazione di nuovi percorsi per la conversione della CO2 catturata in prodotti di valore, quali polimeri e cemento. Nel medio-lungo periodo, si intravvedono diverse fonti energetiche pulite che potrebbero contribuire in modo determinante alla decarbonizzazione”.
Di rilievo l’adesione di Eni all’evento.

“Sia con OMC che con REM Ravenna si conferma ‘capitale’ dell’energia anche nell’avvicinamento graduale verso la decarbonizzazione. E’ evidente che il gas avrà un ruolo determinante nella transizione verso le energie da fonti alternative” commenta Giorgio Guberti, presidente della Camera di commercio, ente socio di OMC scrl.

Per quanto riguarda il rinnovo dei vertici, Renzo Righini è stato riconfermato Amministratore Unico della società OMC scrl e presiederà il Comitato di Gestione con:
Oscar Guerra, Rosetti Marino (in rappresentanza del socio Assomineraria), Franco Nanni, Presidente ROCA, Innocenzo Titone, Presidente REM 2020, Laura Antonelli, Segretario Generale OMC.


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Energia, Offshore

ravenna / Le imprese del gas scrivono al Mise: "Così moriremo"

Lettera di Nanni (Roca): "Stop al nostro lavoro non ponderato"

ravenna / Confindustria sul gas: "Sbigottiti dal silenzio del governo"

Oltre al blocco estrattivo in atto, preoccupa la Legge Finanziaria

ravenna / Attaccata dai pirati nave Remas della Micoperi

Il mezzo impegnato nell'offshore del Golfo del Messico.Intervista all'Ad Silvio Bartolotti ...

Confetra

Interviste ed Eventi

interviste / Poggiali: “Pesanti disservizi negli uffici periferici dello Stato”

interviste / Belletti: "Va risolta la carenza di organico della sanità marittima"

interviste / D'Agostino (Assoporti): "Nelle AdSP coinvolgere gli enti locali"

interviste / Fagnani (Ass.LL.PP.): "Ecco la via ferrata"

interviste / Rubboli (PRProgress): "Un solo varco crea problemi di sicurezza"

cz lokoBanca Popolare di RavennaAgmarCNA ImpreseSersColumbia TranspostIntercontinentalCSRviamarFioreSfacsCiclatSimapConsar RavennaambienteCNA RavennaExportcoopConfartigianato RavennaMacportT&CMartini VittorioLe Navi - SeawaysCassa di Risparmio di RavennaSecomarTCR Compagnia Portuale RavennaErmareSpedizionieri internazionali RavennaCorship spaCasadei GhinassiAngopiServizi tecnico-nauticiNadepRomagna AcqueBperTramaco