Porti

ravenna 05 febbraio 2020

Lettera degli agenti: "Usmaf cambi orari"

Forte preoccupazione per le disposizioni relative al coronavirus

05 febbraio 2020 - ravenna - Nuova lettera dell’Associazione agenti marittimi alle sedi Usmaf di Ravenna e Bologna. Alla luce delle nuove disposizione urgenti relative al coronavirus, in particolare per quanto riguarda la richiesta del rilascio della libera pratica che non può essere trasmessa all’Usmaf prima delle 6 ore dall’ingresso in porto della nave, rischiano di crearsi seri intoppi nella movimentazione delle navi.

Gli agenti marittimi ravennati chiedono risposte urgenti ad una serie di quesiti di concreta attualità nel porto di Ravenna. Considerati gli orari di apertura dell’ufficio Usmaf (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e lunedì e giovedì anche dalle ore 15 alle ore 16, quali sono le procedure per l’ottenimento della libera pratica, il lunedì e giovedì dalle ore 22 alle ore 9 e nei rimanenti giorni feriali della settimana dalle ore 19 alle ore 9; senza che ciò possa causare ritardi per l’entrata delle navi in porto nei casi di navi in arrivo oltre alle 6 ore rispetto agli orari di apertura del suddetto ufficio?
Nei casi di navi in arrivo durante il sabato e la domenica e festivi locali e nazionali (giorni di chiusura dell’ufficio), quando è possibile richiedere/ottenere la libera pratica sanitaria per consentire l’entrata in porto delle navi al loro arrivo senza causare ritardi alle attività commerciali?

“I quesiti – dicono gli agenti ravennati - richiedono risposte chiare e urgenti, per ovviare a potenziali rischi di blocco delle operazioni commerciali del porto, con conseguenti inevitabili danni. Alla luce del fatto che l’ ufficio Usmaf non è operativo h24 per tutti i giorni della settimana, facciamo istanza affinché si possa richiedere la libera pratica almeno nelle 24 precedenti l’arrivo nave nei giorni dal lunedì al venerdì e nelle 48 precedenti l’arrivo durante il sabato e la domenica e festivi precedenti l’arrivo della nave”.
Nella foto: il presidente degli agenti, Poggiali, il comandante Sciarrone, il past president Cordone.



© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Porti

roma / La Commissione europea: import acciaio extraUe cresca del 3% 03/06/2020

Nonostante le richieste di Eurofer e del Governo italiano. Il porto tira un sospiro ...

ravenna / Arrivano i dazi americani su mais, sorgo e segale 01/06/2020

Nel quadrimestre traffici in calo del 17%, in aprile - 28,9%

roma / Porti internazionali uniti per assicurare traffico merci 31/05/2020

A rappresentare l’Associazione dei Porti Italiani, il presidente dell'Adsp veneta ...

BLUE ECONOMY

Interviste ed Eventi

interviste / Fabbri (ITL): “Subito al lavoro sulla ZLS” 21/05/2020

interviste / Licciardi (ANACER): 'Import cereali in tensione per la situazione internazionale e la logistica" 16/03/2020

interviste / Maioli (Dinazzano PO): “Accelerare sul ferrobonus” 15/03/2020

interviste / Rosetti (CONSAR): “Situazione incerta e preoccupante. Contro il Coronavirus serve una regia unica” 14/03/2020

interviste / Corsini (Regione E.R.): “Buone notizie per i 2 scali merci e riprendiamo l’idea della E55" 13/03/2020

ambienteColumbia TranspostAgmarcz lokoSfacsConfartigianato RavennaSimapServizi tecnico-nauticiSecomarRomagna AcqueLe Navi - SeawaysBanca Popolare di RavennaCasadei GhinassiNadepCSRCiclatIntercontinentalSpedizionieri internazionali RavennaAngopiCorship spaConsar RavennaMacportTCR FioreExportcoopSersErmareMartini VittorioCompagnia Portuale RavennaCNA ImpreseCassa di Risparmio di RavennaviamarTramacoOLYMPIA DI NAVIGAZIONECNA RavennaT&CBper